logo

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PARMA

Le Eli-Che

Servizio per studenti e studentesse disabili e fasce deboli

Servizio per studenti e studentesse con D.S.A.

Servizio per studenti e studentesse con B.E.S.


…benvenuto e benvenuta a chi legge questa nostra nuova pagina dedicata


...la delega datami dal rettore, professor gino ferretti, dal 2001 al 2013 è stata rinnovata dal nuovo rettore, professor loris borghi fino al 14 novembre 2014. La delega  a coordinamento delle Iniziative per studenti disabili e fasce deboli...

...gli studenti con disabilità sono tutelati dalla legge 104/92 e 17/99...

...a questi, nel luglio 2010, prima ancora che uscisse la legge perché siamo sempre stati bravi ad intuire nuove esigenze, abbiamo aggiunto gli studenti con Disturbi Specifici di Apprendimento, DSA, tutelati dalla legge 170/2010 e dalle Linee guida del luglio 2012

...nelle fasce deboli, dimensione non specificata, abbiamo compreso finora ragazzi e ragazze con particolari esigenze sia sanitarie che economiche, psicologiche o sociali, o con disabilità inferiore al 66 %, o appartenenti a comunità di recupero, o in istituti penitenziari, o in situazioni borderline, o in situazioni personali critiche e altri ancora...

...con la Direttiva del 27 Dicembre 2012, la C.M. del Marzo 2013  e il documento esplicativo del 27 Giugno 2013, l’attenzione è rivolta agli studenti con B.E.S., Bisogni Educativi Speciali, cioè dedicati alla persona singola, i quali escono dalle Scuole Superiori con un Piano Annuale per l’Inclusività, PAI...

...il nuovo modello organizzativo, finalizzato all’integrazione della persona, si deve avvalere di personale specializzato e di nuove tecnologie e deve essere collegato alle risorse territoriali, secondo una cooperazione di interventi di rete…ogni provincia si deve dotare di un Centro Territoriale di Supporto, e nel territorio parmense è a Felino...

...le “fasce deboli” vanno sostituite con “Studenti con B.E.S.” , che comprendono anche studenti con problematiche severe, come disturbi dello spettro autistico lieve  e ragazzi con difficoltà cognitive, linguistiche e svantaggi culturali e ADHD, cioè con deficit di attenzione



Torna su